2020, Annus horribilis?

A guardarlo oggi, col privilegio della distanza, era già scritto tutto lì, nel corpo 11 di un lancio d’agenzia o nei fotogrammi pixelati male di un video sui social: Papa Francesco, la massima autorità spirituale e politica al mondo, emblema universale di tolleranza e pietas cristiana, che schiaffeggia una donna di origine asiatica troppo insistente durante la tradizionale camminata in una piazza San Pietro gremita.

Nuova bellezza o vecchio paradigma?

Lo sfondo è verde intenso, il titolo di un rosa incarnato, il numero il 40 del magazine di costume più letto e popolare in Italia, “Vanity Fair”. E, al centro, lei, Vanessa Incontrada, seduta di tre quarti con le gambe accavallate e un braccio a coprirle il seno, uniche due accortezze a separarla dal nudo integrale.